Apparsa sulla terra quasi cento milioni di anni fa e sopravvissuta all’era glaciale, la Magnolia (Magnolia officinalis) è una pianta arborea utilizzata da secoli dalla medicina tradizionale cinese. Cresce selvatica soprattutto nelle regioni montuose del sud-est asiatico, nell’Himalaya e nel Nord e Centro America. La corteccia dell’albero di Magnolia è ampiamente usata in Oriente sotto forma di decotto o tisana per curare i disturbi dell’apparato gastrointestinale e del tratto urinario, calmare la tosse e alleviare i sintomi dell’asma. Studi relativamente recenti hanno messo in luce le innumerevoli proprietà terapeutiche di una sostanza contenuta nella sua corteccia, l’honokiolo o onochiolo in italiano. Si tratta di un composto fenolico dalle spiccate proprietà antinfiammatorie, antimicrobiche, antiossidanti, neuroprotettive e antitumorali.

L’honokiolo è una sostanza dalle innumerevoli proprietà benefiche. Innanzitutto, stimola il rilascio di serotonina e dopamina e riduce i livelli di cortisolo nel sangue, l’ormone dello stress. Pertanto, può rivelarsi estremamente utile in periodi di particolare stress fisico ed emotivo. Le proprietà ansiolitiche e antidepressive dell’honokiolo aiutano a: migliorare il tono dell’umore; rilassare la mente; ritrovare la calma e la serenità; ridurre la tensione nervosa; placare i pensieri negativi, le preoccupazioni e gli affanni; migliorare la qualità del sonno; alleviare i disturbi d’ansia; contrastare gli stati depressivi. La capacità dell’honokiolo di migliorare la qualità del sonno e regolare il tono dell’umore può rivelarsi particolarmente utile per le donne durante la menopausa, per migliorare il benessere generale dell’organismo e contrastare i tipici disturbi associati a tale condizione, quali irritabilità, ansia, insonnia e sbalzi d’umore.

E c’è di più. L’honokiolo è un potente antiossidante in grado di proteggere i mitocondri dai radicali liberi, contrastare la perossidazione lipidica, proteggere l’organismo dagli effetti dello stress ossidativo e rallentare i processi di invecchiamento delle cellule. L’honokiolo estratto dalla corteccia di magnolia esercita anche un’azione antimicrobica, purificante e antinfiammatoria, utile per lenire gli eczemi cutanei e contrastare l’acne. Inoltre, l’honokiolo è in grado di contrastare la proliferazione delle cellule cancerogene inibendo il recettore della rapamicina, fondamentale per lo sviluppo di forme tumorali. L’honokiolo aiuta anche a regolare gli effetti dell’enzima 5-alpha-reduttasi, deputato alla conversione del testosterone in diidrotestosterone. Un eccesso di diidrotestosterone può causare acne, seborrea, calvizie androgenetica, irsutismo, disfunzione erettile e riduzione del volume dell’eiaculato. Questo prezioso polifenolo è anche in grado di: normalizzare i livelli di glucosio nel sangue; agire come neuroprotettivo; inibire l’infezione da virus dell’epatite C; promuovere la crescita dei neuriti; inibire l’aggregazione piastrinica; bloccare la produzione di fattori infiammatori nelle cellule gliali. Un trattamento a base di integratori contenenti honokiolo può produrre effetti benefici sulla salute a 360 gradi.

Di Grey