Le piastrelle sono un must per il bagno ancora al giorno d’oggi. Sono il massimo perché resistono all’umidità che inevitabilmente si crea in bagno per via dell’uso di acqua calda. Inoltre, sono anche facili da pulire, fattore indispensabile in bagno. Tuttavia, al giorno d’oggi non si usano più le stesse piastrelle e tecniche durante i lavori di ristrutturazione bagno a Monza per ottenere un risultato più moderno e piacevole dal punto di vista estetico, senza dimenticare la praticità.

I formati da usare

Se avete intenzione di rivoluzionare la stanza con i lavori di ristrutturazione bagno a Monza provate a osare un po’ di più. Oggi trovare sul mercato delle piastrelle di formati particolari, nulla che vedere con le cementine 20 x 20 che padroneggiavano in ogni singolo bagno fino a auna ventina di anni fa. Preferite grandi formati per il pavimento oppure listelli effetto legno che sono davvero unici per questo ambiente che diventa subito più caloroso. Provate anche a considerare piastrelle dall’originale forma esagonale che è perfetta se volete dei richiami retrò e vintage.

Dove posare le piastrelle

Dopo aver parlato brevemente dei formati da utilizzare durante la ristrutturazione bagno a Monza oggi, meglio trattare anche il problema di dove posare la piastrelle. In passato si era soliti piazzare le piastrelle quasi fino al soffitto, rendendo il bagno una specie di scatola. Era soprattutto per proteggere le pareti dall’accumulo di umidità che però si può evitare anche usando altri prodotti come lo smalto idrorepellente. Ciò permette di ridurre i rivestimenti in bagno che comunque si usano all’interno del box doccia e dietro ai sanitari.

Se volete comunque i rivestimenti, non serve andare fino al soffitto. Tenete però conto che sistemare piastrelle solo a metà altezza potrebbe creare un effetto un po’ strano che spezza la superfice a metà. Il consiglio è di sistemare rivestimenti dall’alto valore decorativo solo in alcune parti come nel box doccia e dietro ala lavandino. Per in resto, usate dei rivestimenti semplici e neutri, magari come quelli dal pavimento.

Di Grey