Oggi moltissime persone sembrano non sapere a che cosa serva la cera per i pavimenti e come si usa. Quando si trovano al supermercato nella corsia dedicata ai prodotti per pulire, passano davanti alla cera per pavimenti ignorandola, come se non fosse importante. Invece, non è affatto così poiché anche la cera per i pavimenti ha un suo preciso scopo di esistere, motivo per cui non manca mai nell’armamentario di una valida impresa di pulizie Roma.

Di che cosa di tratta

La cera è un prodotto specifico per i rivestimenti. Ci sono diversi tipi di cera per pavimenti e va scelta in abse al rivestimento. C’è quella per il pavimento in legno oppure per il marmo. Esiste anche quella per il pavimento in cotto.

Perché usare la cera per i pavimenti

La ragione principale per usare la cera per i pavimenti è far brillare e splendere la superficie. Con il passare del tempo, anche se si eseguono le giuste operazioni di pulizia, può esser che la superfice sia opaca. La cera permette di riportare lo splendore originale della pavimentazione che sembra come appena posata. È frequente che errori grossolani durante il lavaggio dei pavimenti, come usare troppa acqua, lasciano la superficie opaca e delle tracce che si vedono chiaramente. Utilizzando la cera per pavimenti la impresa di pulizie Roma rimette le cose a posto. Riesce a rimuovere lo strato di sporco più ostinato e nutre in profondità il pavimento, in particolare quando si tratta di quello in legno.

Come si applica e si stende la cera

Una valida impresa di pulizie Roma stende la cera con un macchinario apposito, cioè la lucidatrice per ottenere un risultato perfetto. Tuttavia, si possono raggiungere comunque livelli ottimi anche passando al cera da soli. L’importante è non usare mai un pana bagnato, ma asciutto. I migliori sono quelli in fibre naturali come cotone oppure in microfibra. Infine, è utile sapere che anche un maglione in lana bucato da buttare via fa il suo lavoro.

Di Grey