Il bagno è una stanza il cui stile si rinnova di continua grazie a novità che riguardano il design e l’estetica. Molti chiamano un bravo idraulico a Roma perché esegua lavori e interventi che, oltre ad aumentare la praticità del bagno, hanno uno scopo estetico. Un fulgido esempio è la doccia a filo pavimento. Forse non ne hai mai sentito parlare oppure ti è già capitato di sentire questo termine ma non hai mai approfondito. In particolare, se ti trovi alle prese con la ristrutturazione del bagno, vale la pena approfondire l’argomento per capire di che cosa si tratta, come si realizza e soprattutto che benefici ha.

La doccia a filo pavimento è una particolare installazione per una cabina doccia. Per riassumere in poche parole, la doccia a filo pavimento non ha scalini o spessori scomodi e antiestetici. Il fondo della doccia è allo stesso livello del pavimento.

Ci sono diversi modi di realizzare una doccia a filo pavimento. Per iniziare, è possibile incassare il piatto doccia. Di solito, ciò prevede che si scavi un po’ nella soletta del bagno o che si debba rifare tutto quanto. È una soluzione valida ma in realtà oggi è meno usate.

Nella maggior parte dei casi, si preferisce continuare con il pavimento anche nel box doccia. Invece di usare un piatto doccia, si prosegue con la pavimentazione del bagno anche all’interno del box. In realtà, si può usare anche un altro pavimento come il classico mosaico, ma l’effetto che si ottiene è diverso.

Quando si usa lo stesso pavimento, si ottiene un effetto ingrandente per il bagno. L’effetto è ancora migliore se si usa un pavimento in strato unico come la resina o il cemento. L’unica accortezza che un bravo idraulico a Roma consiglia è di creare una leggera pendenza per far convogliare l’acqua verso lo scarico che spesso è una sorte di bocchettoni laterali per un’estetica davvero molto curata. Questa soluzione facilita anche le pulizie evitando l’accumulo di sporco e residui vari.

 

Di Grey