Con il passare degli anni non è detto che diminuiscano i viaggi, anzi, si ha molto più tempo a disposizione e molta più voglia di viaggiare. Sono tanti infatti gli anziani che decidono di “recuperare il tempo perduto” e visitare tutti i posti che in gioventù non hanno potuto vedere o per mancanza di tempo oppure per mancanza di fondi. Un modo molto comodo per risolvere questa situazione è noleggiare un pullman tramite siti online come www.noleggio-pullman.it. Grazie a questi servizi, è possibile organizzare dei viaggi molto comodi, soprattutto da parte di associazioni per anziani e Pro Loco che si occupano appunto di promozione del territorio.

 

Viaggi in pullman per la terza età: come fare e i vantaggi

 

Organizzare un viaggio in pullman per la terza età è molto semplice e vi aiuterà anche ad abbattere i costi. Si calcola infatti un risparmio fino al 60% se si viaggia con pullman organizzati rispetto all’utilizzo di mezzi propri. Per la prenotazione, invece, occorre richiedere un preventivo indicando il numero di partecipanti, le date di arrivo e di ritorno e la città scelta.

Sono tanti i vantaggi nel viaggiare dopo i 65 o 70 anni, perché, generalmente si tratta di un periodo in cui si è in pensione e non bisogna ritagliarsi dei giorni liberi dal lavoro, magari chiedendo un permesso al proprio capo. La gestione del tempo è tutta personale. È possibile infatti allungare il soggiorno il più possibile. Si possono realizzare tutti i desideri che sono stati rimandati per tanto tempo e le esperienze delle quali ci si è privati e vedere così il mondo con occhi diversi. I passeggeri saranno sicuramente diversi da come erano a 20 a 30 o a 40 anni. Un viaggio farà anche bene all’umore.

 

Viaggiare nella terza età: le mete migliori

 

Quali mete scegliere per un viaggio nella terza età? Sicuramente un buon punto di partenza sarà scegliere la nostra stupenda Italia. Ci sono tanti borghi e tanti luoghi tranquilli da visitare, sia in montagna che al mare. All’estero, invece, le mete più agognate sono sicuramente quelle che riguardano il turismo religioso, come Lourdes in Francia o Međugorje in Bosnia-Erzegovina o, ancora, Fatima in Portogallo.

Di Grey