Fez: l’antica capitale marocchina completamente restaurata

Ci sono voluti ben 6 anni e 92 milioni di euro per far diventare Fez, l’antica capitale marocchina, una delle destinazioni più gettonate dell’ultimo periodo. Grazia all’ampliamento dello scalo aereo, la città è stata capace di attirare le compagnie aeree low cost che fanno sbarcare ogni giorno migliaia di turisti provenienti da ogni dove.

Perché Fez esplode solo ora

Il fascino esotico è a pochissime ore di volo: Fez conquista tutti con la sua medina, i variopinti suq, i sontuosi palazzi con piastrelle decorate e le atmosfere da Mille e una Notte. Facile capire perché nel Medioevo era la capitale non solo del Marocco ma di tutto il Medio Oriente. Snobbata per anni dai viaggiatori che hanno preferito Marrakech, oggi è riscoperta proprio perché è riuscita a mantenere intatta la sua autenticità. È una meta perfetta per tutta la famiglia e quindi è meglio rispondere al più presto alla domanda come scegliere un trolley per bambini

L’antica Medina: ora tutta pedonale

L’operazione di restyling più lunga e costosa è ora terminata e Fez è pronta a sfoggiare tutto il suo splendore a partire dalla medina, l’antico centro dalla città delimitato dalle mura risalenti al IX sec. Oggi la medina è completamente libera dalle auto, perfetta per i turisti che vogliono scoprire ogni suo angolo. Il centro pedonale, tra i più grandi al mondo, conta ben 10 mila vicoli con botteghe di ceramiche dipinte a mano, bancarelle di tessuti variopinti, borse impagliate, negozi di artigiani, lampade in ferro battuto, ciabattini e, ovviamente, tappetti decoratissimi con i motivi più intricati e complicatissimi.

Il suq: il mercato lungo le vie principali

I lavori iniziati nel 2013 hanno riportato in vita moltissimi edifici e monumenti che erano abbandonati a sé stessi, destinati alla rovina. Il mercato di Fez, il suq, è un labirinto di odori e colori: enormi cumuli di spezie che ricordano le dune del deserto.

Le due vie principali della città sono Tala’a Kbira e Tala’a Sghira prese d’assalto da centinaia e centinaia di venditori ambulanti che propongono anche il vero street food marocchino!

Da non perdere all’interno della medina è la libreria storica della città; si tratta della libreria più antica al mondo, indicata come patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Non è facilissima da trovare poiché si trova tra le viuzze della Medina, ma vale la pena cercare un po’. Sono custoditi proprio nella libreria alcuni antichissimi trattati religiosi e scientifici, prime edizioni e anche lettere autografe.

Le attrazioni continuano…

Le attrazioni dell’antica capitale marocchina continuano oltre la porta Bab Boujloud. Appena fuori dalla Medina si trovano dei bellissimi palazzi storici e oltre due cento moschee. Da non perdere assolutamente è la conceria: i tessuti e le pelli ancora oggi vengono trasportati da muli tra le stradine della città e tinti come una volta in grandissime vasche colorate. La vista dall’alto della conceria è la tipica cartolina da Fez. Tra le molte attrizioni, va citata anche la fontana Nejjarine.